Elettrostimolatori Compex: migliori modelli, info e specifiche

Volete un elettrostimolatore che fa miracoli nel pre-riscaldamento o nel recupero dopo l’allenamento? Compex è il prodotto che fa per voi. Compex è uno dei migliori brand di settore quando si tratta di elettrostimolatori elettrici. La gamma di diversi modelli in offerta vede nello Sport Elite il prodotto di punta, autentico fiore all’occhiello della casa. Lo Sport Elite di Compex fornisce un trattamento completo, con impostazioni e regolazioni predefinite per ogni scaletta di allenamento. Dispone di un totale di nove programmi, che vanno dal pre-riscaldamento e potenziamento muscolare alla forza, resistenza e recupero fisico. In particolare, le opzioni di recupero e riscaldamento sono fra le più utili, con due diverse pre-impostazioni da sperimentare nelle fasi cruciali prima e dopo l’allenamento. Sono proprio queste due fasi a rendere questo elettrostimolatore degno del prezzo da pagare per averlo.

Anche il display è sufficientemente grande da fornisce un database di informazioni dettagliate facili da visualizzare e gli stessi controlli sono piuttosto dettagliati e di facile comprensione. Constano di fili da quattro a dodici elettrodi di dimensioni medio-piccole, fissabili con adesivo medicale biodegradabile da collocare sulla superficie cutanea. Ogni elettrodo dura da dieci a quindici sessioni di trattamento a impulsi vibranti. Fare particolare attenzione a quando vengono impartite le impostazioni di impulso elettronico più alte, che in alcuni soggetti possono causare dolore ai muscoli, pertanto si consiglia di iniziare delicatamente con le prime impostazioni a basso ritmo prima di entrare a regime. Il dispositivo ha nove diverse impostazioni, ma oltre alle impostazioni di riscaldamento e recupero le altre lasciano un po’ a desiderare per qualità di fattura e componenti non al top, sebbene il prezzo sia piuttosto altino.

Si è inoltre verificato, in più occasioni, il caso che alcuni elettrodi si rompano in quanto non particolarmente resistenti alle sollecitazioni della corrente. Un altro ‘neo’ è la mancanza di controlli avanzati per l’impostazione di livelli di impulso personalizzati. Il dispositivo è inoltre carente di manualistica e istruzioni chiare. Detto ciò, l’elettrostimolatore muscolare Compex merita di essere scelto, fra tanti? Il pomo della discordia parte dal prezzo, superiore alla media. In confronto a modelli analoghi risulta un po’ troppo elevato senza far ottenere in cambio tutte le opzioni richieste e le performance che potrebbero legittimarlo. Se non si bada a spese e si punta sull’impeccabilità delle fasi di riscaldamento e recupero, allora è proprio l’elettrostimolatore che state cercando. Troverete questo ed altri modelli sul sito cinturemassaggianti.it.