Hoverboard, in cosa si differenzia dal Segway

Essendo l’hoverboard un mezzo elettrico di trasporto innovativo può succedere che venga ancora confuso con altri veicoli analoghi, come il monopattino o il Segway, pur avendo una struttura originale e diversa sia nel funzionamento che nei componenti.  Sta di fatto, però, che essendo un veicolo a bassa velocità con tutta una serie di caratteristiche analoghe lo si possa facilmente confondere con il Segway. Cosa differenzia un hoverboard dal Segway? Innanzitutto, la presenza del manubrio. Nel segway le mosse del veicolo sono consequenziali agli input che arrivano proprio dal manubrio su cui si focalizzano i movimenti corporei. Nei primi Segway il manubrio era in proporzione all’altezza media del conducente in piedi sulla pedana del mezzo.

Poi, di pari passo con l’evoluzione tecnologica, la misura del manubrio nel Segway è andata via via riducendosi, al punto che negli ultimi modelli il manubrio risulta più basso, fino ad arrivare alle ginocchia del conducente. Un modo aerodinamico di favorire la guida concentrandola sull’impulso delle gambe anziché delle braccia. Nell’hoverboard, al contrario, il movimento parte dalla torsione del corpo e dalla pressione del piede sulla pedana che impartisce la direzione. Infatti, l’hoverboard ha una struttura davvero elementare, essendo composto da una plancia sorretta da due ruote. La guida dell’hoverboard risponde a una serie di sensori sulla base dei movimenti del corpo del conducente in equilibrio baricentrico sulla pedana del mezzo.  

L’estrema semplicità di guida e le elevate prestazioni del mezzo hanno decretato l’immediato successo di mercato dell’hoverboard, molto più del Segway e del monopattino elettrico. A colpire l’utente è come una minipiattaforma su due ruote possa garantire una fluidità di guida che abbina la funzionalità al divertimento. In fondo, si sa, l’hoverboard è un mezzo ludico oltre che di trasporto, un veicolo flessibile e snodato con cui percorrere brevi tratti su strade private o su sentieri più avventurosi per guidatori intraprendenti, in ogni caso facendo sempre attenzione a non forzare troppo i movimenti e mantenendo una guida lineare e armoniosa per sfruttare al meglio le potenzialità del veicolo. Per una conoscenza più approfondita delle specifiche tecniche dell’hoverboard si consiglia di visitare il sito tematico www.sceltahoverboard.it