Protezione solare per il corpo: quando e come applicarla?

A discapito di quanto siamo portati a pensare prendere il sole è altamente salutare. Ci riscalda, ci fa stare bene a livello psichico, e ci dona naturalmente la vitamina D, utilissima per il nostro corpo. Inoltre abbronza la pelle, dandoci un aspetto esotico e in salute. Ovviamente però dobbiamo farlo con criterio, e proteggendo la nostra pelle da eventuali rischi e possibili danni. Per questo è bene munirsi delle giuste precauzioni prima di esporre la pelle ai raggi solari. Parliamo per esempio di protezioni solari per il corpo, indispensabili se vogliamo trascorrere una piacevole giornata in spiaggia senza andare incontro a fastidiosi rischi. Vediamo quali sono le regole per sfruttare al massimo i benefici del sole, facendo uso di una buona protezione.

Per la verità è bene applicare la protezioni solare anche quando abbiamo l’intento di abbronzarci. La pelle infatti viene esposta ai raggi ultravioletti ogni volta che viene baciata dal sole, in spiaggia o meno. È buona abitudine quindi usare una buona dose di protezione anche quando giriamo in città, soprattutto nelle stagioni calde. Dovremo metterne in abbondanza sulle zone del corpo che non sono protette dai vestiti. Per evitare qualsiasi tipo di problema o danno dovremo applicare la protezione solare per il corpo almeno una decina di minuti prima dell’esposizione. Così la crema avrà modo di attivarsi, e di agire al meglio proteggendo la pelle.

Assicuriamoci anche di applicare la crema nel modo giusto. Spalmiamo la protezione in maniera uniforme su tutto il corpo, senza tralasciare nessuna zona. Insistiamo invece in quelle aree che sono più soggette a scottature, come spalle, petto, pancia, viso e piedi. Se siamo al mare e vogliamo fare il bagno è bene applicare nuovamente la crema dopo qualche ora dalla prima applicazione. Al contrario di quanto pensiamo infatti è in acqua che abbiamo maggior rischio di scottarci! Inoltre dopo un certo lasso di tempo la crema potrebbe iniziare a perdere la sua intensità di copertura, ed è bene quindi dare una “seconda mano”.

Se ancora non ti è chiaro che tipo di protezione solare per il corpo usare puoi averne idea leggendo questo articolo dedicato.